CORRIERE DELLA SERA TV: CGS tradition and contemporary sound

All’Auditorium Parco della Musica, il concerto del Canzoniere grecanico salentino. Il «Guardian» li ha definiti «una bomba», il Times ha recensito in maniera entusiastica il loro ultimo album

– Giuseppe Cucinotta e Sabina D’Oro /Corriere TV

Quella di Roma è una delle tappe del tour europeo del Canzoniere che è partito da Lecce e ha toccato già Berlino e Parigi. Nei prossimi giorni il gruppo si sposterà in Estonia per quattro concerti, per poi tornare in Italia a Milano il 10 dicembre e chiudere questa prima parte del tour a Londra il 15 dicembre. L’album è stato registrato fra Lecce e New York e fonde in maniera innovativa gli strumenti della tradizione salentina a un sound contemporaneo. L’ingegnere del suono per il mastering è Joe LaPorta, vincitore di un Grammy per “Black star” di David Bowie.

Rai News: Canzoniere Grecanico Salentino, the Italian tour

Concerti a Firenze, Roma e Mestre

Canzoniere Grecanico Salentino in tour in Italia

Il gruppo di world music presenta il nuovo album Canzoniere, esaltato dalla stampa internazionale. Tre tappe italiane prima di nuovi appuntamenti a Londra, Bruxelles e in Estonia

di Nicola Iannello 30 novembre 2017 Dopo Berlino e Parigi, il Canzoniere Grecanico Salentino – tra i più importanti e riconosciuti gruppi di world music – prosegue il suo tour e atterra in Italia per alcune tappe prima di ridecollare verso altri lidi. Primo concerto nella Penisola a Firenze venerdì 1 dicembre all’auditorium Flog, poi sabato 2 a Mestre al Centro Candiani e domenica 3 all’Auditorium Parco della Musica di Roma. In vetrina il nuovo album Canzoniere. Il nuovo disco, il più cosmopolita, arriva a quarantadue anni di distanza dalla fondazione del gruppo e a due dall’ultimo album Quaranta.   Innovativo e ambizioso, Canzoniere è stato acclamato dalla stampa internazionale. “Una vera e propria bomba” per il Guardian; mentre il Times lo ha definito “incredibilmente accattivante. Pieno di caratteri e colori”. L’album, registrato tra Lecce e New York, fonde in modo originale stili e influenze in cui gli strumenti della tradizione salentina si prestano a un sound più moderno e contemporaneo. Ricco di prestigiose collaborazioni internazionali, ospita la chitarra inglese di Justin Adams, storico collaboratore di Robert Plant; l’inconfondibile voce del cantautore anglo-francese Piers Faccini; e il prezioso tocco classico del violoncello di Marco Decimo.   Sul palco con Mauro Durante (voce, percussioni, violino), ci sono Alessia Tondo (voce e castagnette); Emanuele Licci (voce, chitarra e bouzouki; Giulio Bianco (zampogna, basso, armonica, flauti e fiati popolari; Massimiliano Morabito (organetto); Giancarlo Paglialunga (voce e tamburello) e Silvia Perrone (danza).   Dopo le date italiane, il tour proseguirà in Estonia (a Tallin il 5 dicembre, a Pärnu il 6, Jõhvi il 7 e Tartu l’8). Dal 9 dicembre si riparte da Bruxelles, il 10 a Milano per arrivare il 15 a Londra.

See more at

Top 5 – World and Europe Charts! thank you!

Climbing the Top 5!!
Our #canzoniere keeps climbing the World Music Charts!! 4th place in theTransglobal World Music Chart and 5th in the World Music Charts Europe!!
Those charts are made monthly by some of the most influential world music critics!
Thank you so much!

RDS – IL CANZONIERE GRECANICO SALENTINO ARRIVA A ROMA IL 3 DICEMBRE

Il Canzoniere Grecanico Salentino arriva a Roma il 3 dicembre

RDS 100% Grandi Successi parla ancora di noi in questo bel video!

Ispirarsi alla tradizione e alle proprie profonde radici culturali, ma aprendosi al mondo e alla novità: è questo lo spirito della ricerca musicale del Canzoniere Grecanico Salentino, che il 3 dicembre sarà a Roma all’Auditorium Parco della Musica – Roma nell’ambito di un tour nelle città d’Italia e d’Europa per presentare il suo nuovo album “Canzoniere”, scritto in gran parte in America in collaborazione con autori e produttori attivi a New York. Proprio uno dei brani di Canzoniere – Lu Giustacofane – allude al rapporto con il passato, come ci spiega Mauro Durante, leader del gruppo salentino.

“Lu Giustacofane era un antico mestiere: persone che passavano di paese in paese, casa per casa, cantando e gridando per sapere se ci fosse qualche oggetto da aggiustare, come le anfore o le cofane o comunque altre piccole lavorazioni. Giravano col ferro filato, martello e altri attrezzi semplici. Per noi il suo invito e il suo esempio è un simbolo che può significare il fatto di dover aggiustare ancora oggi le relazioni il rapporto con la propria terra e usare le mani per riparare quello che va sistemato anziché gettarlo via”.

Lu Giustacofane, scritta da Durante e nata dalla collaborazione musicale con Scott Jacoby, si apre con la voce di Gino Greco, una registrazione etnografica. Valorizzare quindi e recuperare le proprie radici culturali. E a Durante abbiamo chiesto: si può riparare una cultura? “Si possono sopportare i colpi che la vita dà ad alcuni sistemi culturali ed economici, e difendere quello che realmente conta”

 

Telerama.fr announces our concert in Paris

Schermata 2017-12-12 a 15.14.38

 

En quarante ans, ce collectif pionnier venu des Pouilles a considérablement rajeuni les rythmes frénétiques de la pizzica, une forme ancienne de l’exorcisante tarentelle. Sur Canzoniere, nouveau recueil de compositions, les musiciens n’ont jamais sonné aussi pop, confrontant même les rythmiques folles du grand tamburello à la gouaille du hip-hop. Sur scène, ce répertoire syncrétique prendra vie avec l’énergie qu’on leur connaît, dans un show très visuel grâce à la danseuse tourbillonnante qui les accompagne.